Faccio il barbiere...

Faccio il Barbiere e vedo la città che cammina al di là della vetrina, una città che immagino meno frenetica e più vitale se avesse uno spazio dove rallentare, guardare, ascoltare, giocare: semplice interpretazione di spazio per chi vuole esprimere un'emozione. E allora apro la porta, aggiungo sedie, improvviso un palco: "Benvenuta vivace curiosità!" Qui si ospitano fantasia e creatività, che sono la mia passione, e mi dà tanta soddisfazione vederle intrecciarsi alle persone.

martedì 21 maggio 2019

STAND UP COMEDY

L’associazione culturale ARTuro presenta:

STAND UP COMEDY 
Davide Fabbrocino Live 
Domenica 26 maggio alle 20.30


Una comicità serrata, dissacrante e intelligente che si basa su storie di vita reale, dove parlo di me, del vivere e lavorare da attore non famoso in una società che passa da “prima gli italiani” a “prima gli animali”, dopo esser stato bullizzato in adolescenza dalla micro criminalità novese, cosa che mi ha influenzato la vita a tal punto da farmi avere dei seri dubbi sul desiderio di paternità...o almeno così racconto alla mia compagna alla quale faccio da schiavo sessuale per arrotondare nei periodi in cui non lavoro”. 


Ingresso libero con tessera ARTuro 2019, che si può fare la sera stessa (5€).
Alla fine dello spettacolo si farà cappello per contribuire alle spese dell’artista.
E’ gradito il contributo eno/gastro.


martedì 7 maggio 2019

VICENZA JAZZ

L’associazione culturale ARTuro per Vicenza Jazz 11 e 12 maggio

"Nell'ottica di voler rappresentare il viaggio, si vuole proporre due appuntamenti musicali volti a scoprire, capire, suonare dei piccoli pezzi di  mondo riguardanti la musica europea. Un viaggio dedicato a Grandi autori come  Tomasz Stańko, Krzystof Komeda,  Janusz Muniak,  Béla Bartòk. La riscoperta di grandi autori, un viaggio dedito a riscoprire i colori e le sonorità di una parte di Europa che ha indubbiamente segnato quella che è la musica moderna del nostro continente"




Sabato 11 maggio alle 21.30


FRANCESCO TONINELLI - IRENE BIANCO FREE IMPRO DUO

Francesco Toninelli, percussioni Irene Bianco, percussioni 

Il duo nasce a Copenhagen dall’ incontro dei due percussionisti e improvvisatori Francesco e Irene. Il progetto è quello di esplorare gli strumenti a percussione in modo non convenzionale e creativo ricercando su ritmo, timbro e materiali sonori e sviluppando così una libera simbiosi improvisativa. 



Sabato 11 maggio alle 22.30

QUARTOK, un altro Mikrokosmos 

Giovanni Clemente, chitarra elettrica Giulio Stermieri, Fender rhodes Nicolò Masetto, contrabbasso Massimo Cogo, batteria Il gruppo è formato da quattro musicisti che rileggono alcuni brani tratti dal Mikrokosmos di Béla Bartòk...quattro+Bartòk=QUARTOK. Canti popolari, melodie "antiche", chitarra elettrica e Fender rhodes,: incontri tra epoche e stili diversi e distanti nel tempo ma che incontrandosi si rinnovano generando un nuovo Mikrokosmos. 


------------------------------------------------------------------------------------


Domenica 12 maggio alle 20.30

Francesco Pollon - piano
Riccardo Di Vinci - contrabbasso
Max Trabucco - Batteria

Un progetto nato da un (casuale) amore a primo ascolto e alimentato da una curiosità sempre più accesa e forte che ha portato il pianista Francesco Pollon a rendere omaggio ad alcuni maestri di una delle più fervide scene jazzistiche europee, quella del Jazz Polacco, spesso conosciuta solo dagli "addetti ai Lavori”. Un tributo a grandissimi musicisti tra cui i celeberrimi Tomasz Stańko (figura centrale nella scena internazionale, recentemente scomparso), Krzystof Komeda (compositore di gran parte delle colonne sonore per Roman Polański), Janusz Muniak (grandissimo sassofonista e scopritore di nuovi talenti nella frizzante atmosfera della città di Cracovia) e molti altri ancora. Ai brani di questi grandi autori si inseriscono alcune composizioni originali scritte durante la permanenza in Polonia del giovane pianista sandonatese.


In entrambe le serate a seguire Jam session 



Ingresso libero con tessera ARTuro, che si può fare la sera stessa
(5€, per i musicisti che partecipano alla Jam la tessera è gratuita)

Si farà cappello per contribuire alle spese dei musicisti.

E' gradito il contributo eno/gastro.




giovedì 2 maggio 2019

RAPTUS CONTROL

di Elia Michelazzo 

Inaugurazione brunch

Domenica 5 maggio dalle 11.00 alle 13.00


Elia Michelazzo, artista versatile, grafico, artigiano (realizza maschere) e attore di teatro, è intrigato dalle suggestioni dell’assurdo e del surreale: in queste incisioni, la forza e la durezza del segno inciso in una figura minimale contrastano con il carattere sensuale, materico e morbido delle infiorescenze disseminate in giro che quasi negano la compostezza dei limiti, il senso stesso della cornice.



mercoledì 10 aprile 2019

JAZZ

Liberati Quartet

Edoardo Liberati - chitarra e composizioni 
Jesse Schilderink - Sax Tenore
Marijn Van de Ven - contrabbasso 
Denis Baeten - batteria

Mercoledì 17 aprile alle 21.00






Il gruppo nasce tra le mura del conservatorio di Rotterdam e vanta la partecipazione nei migliori festival d’Olanda come "North Sea Jazz”, “Delft Jazz”. Nel 2016 il gruppo si aggiudicò la vittoria del contest “Erasmus Jazz Prijs”, il concorso di jazz già importante della città.
La band è stata anche gruppo spalla di una delle più importanti formazioni del paese, dal nome “The Ploctones”.
Attualmente il quartetto è in preparazione del disco d’esordio che sarà rilasciato ad Aprile 2019. Il disco sarà promosso da un lungo tour che vedrà coinvolti diversi paesi come Italia, Belgio, Francia ed ovviamente Olanda.
Musicalmente le composizioni di Edoardo cercano un punto d’accordo tra jazz moderno, rock ed altre influenze. La cantabilità dei brani è un punto forte del gruppo, nonostante una certa complessità nelle armonie e nei ritmi".




Alla fine del concerto si farà cappello per contribuire alle spese degli artisti.

Ingresso con tessera ARTuro 2018, che si può fare la sera stessa (5€).

E' gradito il contributo eno/gastro

mercoledì 3 aprile 2019

LOST IDENTITY
Illustrazioni surrealiste
Mostra personale di Nicola Stradiotto

Domenica 7 aprile dalle 11.00 alle 13.00
Ore 11:30 perfomance musicale di MMRK (experimental/noise da Bergamo)


Esposizione dei disegni originali pubblicati nel libro "Lost Identity" di Nicola Stradiotto, 
stampato da Aletheia Editore, casa editrice no-profit di Verona.
Dopo l'esposizione di Padova al Buscaglione e quella allo Spazio Zephiro di Castelfranco Veneto, Nicola Stradiotto
 espone le proprie opere allo Spazio Nadir di Vicenza.
Una raccolta di disegni surrealisti in bianco e nero dal tema introspettivo dedicato alle nostre identità, mascherate nei vari social media, perse tra i lavori con contratto a termine e la moderna società.


BIOGRAFIA
Stradiotto Nicola nasce ad Asolo (Treviso) il 29 Giugno 1979, 
piccolo borgo del trevigiano dove attualmente vive e lavora come grafico pubblicitario.
Frequenta l’Istituo Statale d’Arte “M. Fanoli” di Cittadella (PD) dove si diploma prima come Maestro d’Arte
 ed in grafica pubblicitaria e fotografia.
Nel Giugno 2018 pubblica il suo primo libro illustrato “Lost Identity” per la casa editrice no-profit Aletheia di Verona.
Dal 10 Novembre al 1 Dicembre 2018, espone a Padova i disegni originali pubblicati nel libro “Lost Identity” presso Il Buscaglione, nella sua prima mostra personale.
Dal 25 Gennaio al 16 Febbraio 2019 epone allo Spazio Zephiro a Castelfranco Veneto (Treviso)
 i disegni originali di “Lost Identity” e alcuni inediti.

M M R K (Bergamo, experimental/noise)
Mauro Frugiuele nasce a Bergamo ma attualmente vive e lavora a Viareggio.
Si dedica alla sperimentazione e alla musica synth noise: quella allo Spazio Nadir è la sua prima data live in assoluto, dove proporrà un set totalmente inedito.

mercoledì 27 marzo 2019

ESPERIMENTASUONI




L'associazione culturale ARTuro presenta:

ESPERIMENTASUONI

Esperimento sonoro partecipativo

Martedì 2 aprile alle 21.00


Il pubblico è il gruppo musicale, non è richiesta alcuna preparazione tecnica.

Ognuno sceglierà un’azione sonora all’interno della stanza battendo o sfregando qualsiasi oggetto.
Il ritmo sarà dato dal nostro corpo e dai suoi principali periodi: il battito cardiaco, il respiro, il battito delle ciglia e la deglutizione.
Ad esempio: ognuno compia un’azione sonora di breve durata ogni cinque battiti cardiaci.

Chiunque può partecipare, più siamo e più i brani risulteranno diversi e caratterizzati.
I parametri da seguire saranno spiegati da Federico Zaltron e Ana Luisa Novais.

Partecipazione libera e gratuita con tessera ARturo 2019, che si può fare la sera stessa (5€).

JAZZ

L'associazione culturale ARTuro presenta:

RAME

Valentina Fin _ Voce
Giovanni Fochesato _ Sassofoni
Mauro Spanò _ Pianoforte
Marco Centasso _ Contrabbasso
Filippo Mampreso _ Batteria

Domenica 31 marzo alle 20.30




A un anno dall'uscita dell'omonimo disco pubblicato per Emme Record Label, RAME torna allo Spazio Nadir con un repertorio arricchito di alcune nuove composizioni.
Durante quest'anno il quintetto ha avuto modo di suonare in alcuni festival internazionali tra cui Thiene Musica 2018, Vicenza Jazz 2018, Festival dei Conservatori 2018 e Jazz Juniors, un festival svoltosi a Cracovia dove il quintetto vince il terzo premio come miglior gruppo. La prossima estate RAME si esibirà in Serbia per il Nisville Jazz Festival e in Romania, per l'International Bucharest Jazz Competition 2019.
Per chiunque volesse, sarà possibile acquistare il disco RAME a fine concerto.



Ingresso libero con tessera ARTuro 2019, che si può fare la sera stessa (5€).

Alla fine del concerto si farà cappello per contribuire alle spese dei musicisti.

E' gradito il contributo eno/gastro.